Aree del corpo interessate

Quale area del corpo è interessata?

Anche solo un'area del corpo può essere interessata da un danno ai nervi o al sistema nervoso centrale (SNC). Ad ogni modo, la limitazione può anche estendersi a più di un'area del corpo, ad esempio in caso di emiplegia.


Gamba

In presenza di una paralisi della muscolatura della gamba, avvertirete spesso un'instabilità nella gamba o nel ginocchio. Molte persone colpite tendono a estendere il ginocchio inconsciamente, in modo eccessivo, appena vi caricano il peso. La sovraestensione è finalizzata a compensare la perdita di funzionalità della muscolatura e ad assicurare il ginocchio. Tuttavia, questo movimento compensatorio impedisce non solo di camminare in modo naturale, ma anche di riapprendere una deambulazione naturale.

continua

Piede

Se sono colpiti i nervi responsabili della dorsiflessione, vi sarà difficile tirare la punta del piede verso il corpo. La dorsiflessione debole vi ostacola durante la deambulazione: quando la gamba avanza, il piede è troppo vicino al terreno e rimarrete bloccati a terra più facilmente. Eventuali movimenti compensatori, come il sollevamento dei fianchi, possono condurre a posture scorrette.

continua

Braccio

Se una spalla è paralizzata, assumerà una posizione più bassa rispetto al lato opposto. Spesso tende a ruotare verso l'interno con il braccio leggermente piegato. Può persino succedere che la spalla subisca una parziale dislocazione. In questa eventualità avvertirete dolore e la vostra mobilità risulterà ancora più circoscritta.

continua

Mano

Se la funzionalità dell'avambraccio è limitata, questo si ripercuoterà anche sulla mano. La mano e le dita sono rivolte verso il basso. Mentre una mano sana assume una posizione neutra, questa postura è definita invece mano cadente.

continua