Lesione incompleta del midollo spinale (ISC)

Che cos'è una lesione incompleta del midollo spinale?

A differenza di una paraplegia completa, in presenza di una lesione incompleta del midollo spinale solo una parte del midollo è danneggiata. La lesione alle strutture neurali all'interno del canale vertebrale porta a una paralisi con una perdita parziale o completa delle funzioni del corpo, quali le abilità motorie e la sensorialità.
Le lesioni del midollo spinale sono causate da traumi come incidenti stradali, cadute o infortuni durante attività sportive. È quasi impossibile avere dati affidabili sul numero di persone colpite ogni anno da una lesione incompleta del midollo spinale a causa delle differenze degli standard di rilevamento di tali dati. Gli uomini sono colpiti in misura tre volte superiore rispetto alle donne.


Quali sono le conseguenze di una lesione incompleta del midollo spinale?

A seconda del livello della lesione, si manifestano decorsi di paralisi differenti: le lesioni nell'area cervicale portano a una paralisi delle mani, delle braccia, del torso e delle gambe (nota come tetraplegia). Le lesioni nell'area toracica, lombare o sacrale causano invece la paralisi delle gambe, ma in alcuni casi anche del dorso e della regione pelvica (organi interni). Questa forma è detta paraplegia.

Mentre le sensazioni possono spesso ancora essere avvertite con una lesione incompleta del midollo spinale, i movimenti non sono più possibili. I dispositivi medici come le ortesi sostengono il corpo in queste circostanze e l'attivazione dei muscoli può avvenire entro un certo intervallo mediante la stimolazione elettrica funzionale (SEF). A volte, accade l'esatto contrario: i movimenti restano, ma il paziente non avverte più nulla nella regione interessata.

Prodotti indicati