Dolore al polso

Esistono diverse cause per i disturbi all’articolazione del polso. Il dolore può irradiarsi dalla mano al braccio o viceversa. In generale, va notato che questi disturbi sono solitamente connessi a significative limitazioni nel quotidiano, dato che le mani svolgono una funzione essenziale nella maggior parte delle nostre attività.


Indicazioni

Osteoartrite

L’osteoartrite del polso è l’usura della cartilagine che riveste la superficie dell’articolazione. Il danno alla cartilagine e successivamente anche dell’osso si sviluppa nel tempo ed è accompagnato da deformazione del polso con dolore e rigidità. Le cause che portano a questi sintomi includono una sollecitazione eccessiva del polso, una posizione scorretta dell’articolazione o una lesione avvenuta in passato (trauma). Possono insorgere i seguenti sintomi:
• rigidità dell’articolazione (specialmente al mattino)
• gonfiore dell’articolazione.
• dolore nei movimenti e a riposo
• perdita di forza
• articolazione scricchiolante
• ipertermia (colpo di calore)
• dolore localizzato

Artrite reumatoide

L’artrite reumatoide è una malattia autoimmune le cui cause non sono ancora note. Circa il 2% della popolazione europea ne soffre con un’incidenza sul sesso femminile tre volte superiore rispetto al sesso maschile. Questa malattia comporta l’infiammazione di diverse articolazioni, incluso il polso, La membrana sinoviale viene attaccata per prima ma l’infiammazione si espande ben presto alle ossa, cartilagini e legamenti. L’artrite reumatoide generalmente si presenta a fasi alterne e il dolore solitamente si attenua tra una crisi e l’altra. Durante una fase acuta che può durare settimane o anche mesi, il polso si gonfia,diventa caldo e spesso arrossato. Rigidità mattutina, movimenti limitati e sintomi più o meno accentuati sono anch’essi frequenti.

Eccessiva sollecitazione

L’eccessiva sollecitazione spesso comporta l’infiammazione dell’articolazione di polso ed è la prima causa di questo disturbo. I sintomi sono arrossamento, gonfiore e dolore sia a riposo che in movimento. In alcuni casi può insorgere la tenosinovite.

Tenosinovite

L’infiammazione del tendine e della guaina del tendine è un disturbo noto a molte persone al giorno d’oggi, Le cause più frequenti sono un’eccessiva tensione continua o acuta derivante da movimenti ripetitivi o da microtraumi. Le persone colpite da questa malattia presentano i seguenti sintomi:
• dolore alla pressione lungo il corso dei tendini e dei muscoli
• ipertermia, gonfiore e arrossamento
• dolore da sforzo
• ispessimento del tendine interessato

Instabilità

La sensazione di instabilità nel polso colpisce soprattutto le donne di età compresa tra 20 e 40 anni come conseguenza di instabilità legamentosa o tensione eccessiva. Sollecitare un’articolazione di polso instabile può provocare dolore che si irradia fino all’avambraccio. Inoltre l’articolazione diviene rumorosa durante il movimento.

Sindrome del tunnel carpale

La sindrome del tunnel carpale coinvolge I nervi compressi della mano. Questa malattia è provocata dalla compressione del tunnel carpale. I nervi che passano attraverso il tunnel carpale risultano compressi a causa del gonfiore dei tessuti, per es. dovuto a una infiammazione da sovra-sollecitazione. La malattia colpisce soprattutto il nervo mediano. Una caratteristica tipica di questo quadro clinico è il dolore piuttosto elevato specialmente durante la notte. Man mano che la malattia peggiora si avverte costante senso di intorpidimento al pollice, al dito indice ed al dito medio. La mancanza di coordinazione, una sensazione di debolezza e perdita di forza nella mano sono sintomi comuni.
Circa l’80% dei casi di sindrome del tunnel carpale coinvolge donne di media età.

Distorsione

Le distorsioni al polso, spesso provocate dall’azione di forze indirette come il cadere con la mano estesa, portano all’allungamento del sistema legamentoso e capsulare. I sintomi sono gonfiore, dolore nel movimento, occasionalmente lividi, funzionalità e forza ridotte.

Diagnosi

Innanzitutto un medico esamina il polso controllando gonfiore, deformazione, forza di presa e mobilità. Successivamente, si passa a considerare l’intensità del dolore. A seconda dei casi, vi prescriverà i seguenti esami:
• Raggi X
• Tomografia
• Scintigrafia
• Risonanza magnetica
• Artroscopia
• Test sui nervi

Terapia

La terapia dipende dalla causa dei disturbi all’articolazione del polso. In molti casi è sufficiente applicare ghiaccio sulla mano o mantenerla molto ferma evitando qualsiasi movimento. In altri casi è necessario l’intervento chirurgico.. Ortesi e supporti possono contribuire ad alleviare il dolore favorendo la guarigione.


La scelta del prodotto più idoneo alle singole esigenze dipende da vari fattori tra cui la condizione fisica e clinica del paziente. Il medico e il tecnico ortopedico valuteranno quale soluzione risulterà più idonea per ogni singola situazione . Noi saremo felici di fornire il supporto necessario.