Mobilizzazione iniziale

Essere mobili

Anche mentre il moncone è in guarigione, ci si può preparare con esercizi specifici. Potete rivolgervi al medico o al fisioterapista e chiedere di mostrarvi alcune cose importanti: il corretto posizionamento nel letto in modo che i muscoli e l'articolazione più vicina al moncone non si irrigidiscano; i regolari esercizi di respirazione e alcuni esercizi iniziali, che servono anche a stabilizzare il sistema circolatorio. Queste misure aiutano rimanere attivi e mobili e velocizzare la preparazione alla protesi.


Posizionamento corretto

Immediatamente dopo l'operazione non sarà facile per voi muovervi in autonomia nel letto. Fatevi aiutare dal personale e dagli infermieri: il cambio regolare e periodico della postura è importante: garantisce sollievo dal dolore e inoltre impedisce il possibile sviluppo di piaghe da decubito. Una postura corretta garantisce la prevenzione precoce delle retrazioni dei tessuti ed è quindi cruciale per la vostra mobilità.

Il corretto posizionamento del vostra moncone è importante. Se siete sdraiati sulla schiena, il moncone non dovrebbe essere appoggiato sui cuscini. Inoltre non dovrete lasciare il moncone “a penzoloni” stando seduti sulla sedia a rotelle o sul letto. Questo potrebbe ridurre la mobilità del vostro moncone e avere una mobilità limitata del moncone significa che non sarà in grado di controllare adeguatamente la protesi più tardi. Il corretto posizionamento con l'articolazione estesa – nella misura in cui ciò è possibile – impedisce le contrazioni o l’ accorciamento dei muscoli.

Come prevenire le contratture muscolari attraverso lo spostamento del moncone?

Come prevenire le contratture muscolari attraverso lo spostamento del moncone?


Esercizi per la mobilità

Come prima cosa è bene iniziare a lavorare per il recupero della mobilità e della possibilità dei effettuare trasferimenti in autonomia. Trasferirsi su una sedia a rotelle dalla posizione seduta sul letto sarà probabilmente difficile in un primo momento, ma presto padroneggerete questo movimento con una certa facilità. Rivolgetevi al vostro fisioterapista che saprà istruirvi come poterlo effettuare in sicurezza. Molto utile potrebbero essere le tavolette, cinghie o maniglie che è possibile utilizzare per l’aiuto nei trasferimenti; un ausilio per la deambulazione può dare inoltre supporto iniziale al mantenimento dell'equilibrio dopo un'amputazione della gamba.

Training

Per preparare il vostro corpo in modo ottimale potete fare alcuni esercizi per rafforzare il torso, la muscolatura del braccio e della gamba. Confrontatevi sempre con il medico o il terapista per definire quali esercizi sono adatti. Gli esercizi possono essere eseguiti con pesi leggeri e bande di terapia, da sdraiati, seduti o in posizione eretta. Il moncone dovrebbe essere incluso negli esercizi. Questi esercizi di movimento aiutano a prevenire l’irrigidimento di muscoli e articolazioni. Il vostro fisioterapista vi mostrerà tutti gli esercizi e come eseguirli correttamente.



Argomenti correlati