Matteo Cattini

"Ciao! Mi chiamo Matteo Cattini, atleta e capitano della nazionale italiana di Para Powerlifting. Prima della pesistica, la mia grande passione erano i motori, ma nel 2008 ho avuto un bruttissimo incidente in sella della mia Yamaha R6 dove ho perso la gamba sinistra e per poco non perdevo anche la destra. Dopo più di otto mesi ricoverato in ospedale durante i quali mi sono state presentate diagnosi sempre più drammatiche, finalmente esco e decido di riprendere in mano la mia vita partendo dalla conoscenza del mio nuovo corpo. Torno nella palestra che ero solito frequentare anche prima dell’incidente e riprendo gli stessi esercizi adattandoli ai miei nuovi bisogni. Dovevo recuperare ben 30kg persi insieme al mio spirito, per fortuna da sempre solare e positivo per natura. Insieme al tono muscolare ritrovo anche il piacere e il divertimento nell’allenarmi, tanto che qualche mese dopo mi viene proposto di competere in una gara di panca piana fra le palestre della zona. A meno di due anni dall’incidente, vinco il mio primo titolo italiano. Nel 2012 arriva la prima convocazione con la nazionale e cosi ho l’onore di partecipare alla prima gara internazionale della storia della pesistica paralimpica italiana a Cardiff, dove ottengo anche la medaglia di bronzo. Due anni dopo arriva il primo mondiale a Dubai e nel 2016 realizzo il grande sogno di partecipare alle Paralimpiadi di Rio."

"Insisti, resisti, conquista."

"Dall’incidente in poi, non ho mai smesso di credere che perdere una gamba non sarebbe stata la fine di nulla, ma poteva trasformarsi nell’inizio di un percorso straordinario e bellissimo. Un’opportunità immensa che mi ha permesso di diventare atleta della nazionale italiana, di indossare la divisa azzurra e di portare orgogliosamente il tricolore nel mondo."

"Vorrei che la mia storia desse coraggio a tanti altri ragazzi che subiscono incidenti così brutali da cambiare completamente il corso della loro vita. A tutti loro voglio dire che è possibile ripartire, coronare i vecchi sogni o inseguirne altri nuovi ancora più grandi, che sembrano addirittura più irraggiungibili dei primi, esattamente come è successo a me."

"Perdere una gamba non significa nulla finché il cuore continua a battere."

Scheda

Paese di nascita: Italia

Anno di nascita: 1984

Sport: Pesistica paralimpica

Allenatore: Micaela Comini

Club sportivo: ASD Palestra Cinque Anelli

Momenti salienti della carriera: .

Nove titoli italiani, cinque Coppe Italia, record personale di 172 kg sollevati

Dal Luglio 2019 ricopre il ruolo di Ambasciatore dello Sport Paralimpico

Equipaggiamento:

Per l'attività sportiva: Genium X3
Per la vita di tutti i giorni: Genium X3

Rimani aggiornato

Principali risultati sportivi:

Campionati Italiani Powerlifting
  • 2010 Lignano Sabbiadoro, 1° classificato
  • 2011 Celle Ligure, 1° classificato
  • 2012 Cefalù, 1° classificato
  • 2013 Vedano Olona, 1° classificato
  • 2014 Carini, 1° classificato
  • 2015 Vedano Olona, 1° classificato
  • 2016 Firenze, 1° classificato
  • 2017 Genzano di Roma, 1° classificato
  • 2018 Caltanissetta, 1° classificato
  • 2019 Grottaglie, 1° classificato

Coppa Italia Powerlifting
  • 2015 Sala Baganza 1° edizione, 1° classificato
  • 2016 Sala Baganza 2° edizione, 1° classificato
  • 2017 Vedano Olona, 1° classificato
  • 2018 Olgiate Comasco, 1° classificato
  • 2019 Fiorenzuola, 1° classificato

Gare Internazionali
  • 2012 Cardiff (World Cup), 3° classificato
  • 2014 Eger (World Cup), 3° classificato
  • 2014 Dubai (World Championships), 14° classificato
  • 2015 Almaty (Asian open Championships), 6° classificato
  • 2015 Eger (European open Championships), 7° classificato
  • 2016 Kuala Lumpur (World Cup), 9° classificato
  • 2016 Paralimpiadi Rio 2016 fuori gara per errori tecnici
  • 2016 Polonia Trofeo Silver Bar, 1º classificato
  • 2017 Dubai (World Cup), 5° classificato
  • 2017 Eger (World Cup), 2° classificato
  • 2017 Mexico City (World Championship), 13º classificato
  • 2018 Dubai (World Cup), 7° classificato
  • 2018 Berck Sur Mer (European Open Championship), 4º classificato
  • 2018 Kitakyushu (Asia-Oceania Open Championship), 12° classificato
  • 2019 Dubai (World Cup), 7° classificato
  • 2019 Eger (World Cup), 5° classificato
  • 2019 Nur Sultan (World Championship), 23° classificato
  • 2019 Tokyo (Ready Steady Tokyo 2020 Test Event), 4° classificato
  • 2020 Abuja World Cup (Road to Tokyo 2020), 5° classificato
  • 2020 Manchester World Cup (Road to Tokyo 2020), fuori gara